Panzanella
Cucina Vegan

Panzanella a modo nostro

In estate, un piatto molto veloce da preparare e fresco da mangiare, è la Panzanella o, come la chiamano i nostri parenti pistoiesi, la Zampanella.
Piatto povero, nato quando c’era veramente poco da mangiare. Nella ricetta originale prevedeva essenzialmente : pane raffermo e cipolla rossa tagliata a fettine il tutto condito con sale, olio e aceto e qualche foglia di basilico.

Per questa Panzanella abbiamo sfruttato la cipolla rossa e i cetrioli che avevamo precedentemente preparato sottaceto. Questi, come anche il cavolo cappuccio, in estate non mancano quasi mai in casa perché sono un modo efficace di conservare le verdure e un modo pratico di averle sempre pronte per preparare in velocità piatti estivi da gustare anche con amici o parenti che ci vengono a trovare facendoci delle gradite sorprese.

Ingredienti:

Pane raffermo, tipo pane rustico
pomodori
cipolla rossa
cetrioli
olio EVO
sale
aceto rosso di vino
basilico

La ricetta canonica della Panzanella, vedasi le ricette del mitico Paolo Petroni, prevede il pane raffermo toscano, messo a mollo per massimo dieci minuti. Strizzato e poi sbriciolato. Per fare questo ci vuole un pane casereccio che una volta ammollato non diventi una pappa. Se non si ha il pane a disposizione si può ovviare con del farro o del bulgur già lessati. Non è la stessa cosa ma potrebbe essere un modo alternativo per mangiare un piatto tradizionale.

Preparato il pane, si tagliano i pomodori a cubetti, la cipolla, i cetrioli e il basilico. Già con questi ingredienti il piatto e molto buono e rinfrescante, ma nulla vieta di aggiungere quello che più vi piace come olive, fagioli, fagiolini aglio o altro. L’importante è che sia tutto a freddo.
Condite con olio, sale e una spruzzata di aceto rosso per dare una nota di freschezza. Se volete potete usare le cipolle e i cetrioli sottoaceto, in questo caso assaggiate prima di aggiungere i condimenti.
Lasciare che tutti i sapori si mescolino e che il pane si inzuppi e diventi morbido mettendo almeno un paio d’ore in frigo. Ecco preparato uno squisito piatto estivo, pronto per essere consumato.

Questo è una pietanza che si può preparare anche con largo anticipo, anzi più sta e meglio i sapori si mescolano. Volendo la si può portare via anche per un picnic diverso dal solito.

Se volete contattarmi o vedere le mie altre produzioni, qui sotto ci sono i miei riferimenti.

Potrebbe piacerti...

Rispondi